Le origini dell’Oratorio della Madonna della Salute.

tratto da pag. 20 de “la Settimana” dell’8 Gennaio 2017

madonna-della-salute-028

Per la ricorrenza della Madonna della Salute 2016 tre associazioni hanno collaborato per ricordare le origini dell’oratorio badiese.
L’iniziativa è partita dall’Associazione Amici di San Teobaldo che ha coinvolto il Sodalizio Vangadiciense e l’Associazione Culturale Kormetea Artis di Spininbecco di Villa Bartolomea.
Due i momenti di questa iniziativa: per un pubblico adulto è stata organizzata una visita guidata all’oratorio mariano, curata dal Sodalizio Vangadiciense, per illustrare le sue origini storiche; un’animazione riservata agli alunni delle scuola primaria realizzata da Kormetea Artis sul canovaccio storico ricavato da documenti forniti dal Sodalizio Vangadiciense. Tre i personaggi di questa animazione teatrale proposta dalla badiese Valeria Bonetto che fa parte di Kormetea Artis: una devota in costume del ‘700 che si trova nell’oratorio e ne vuol conoscere la storia; la “peste” che esce all’improvviso da un confessionale per ricordare che lei aveva colpito Badia quasi novant’anni prima e quindi con l’oratorio non c’entrava nulla e Giovanni Francesco Loredan che dal suo ufficio improvvisato nella sacrestia raccontava perché ha voluto questa piccola chiesa. Un’animazione ben riuscita che due insegnanti hanno così riassunto ringraziando gli organizzatori:
L’iniziativa avrebbe avuto poco di straordinario se si fosse limitata ad una semplice spiegazione della storia della chiesetta con i ragazzi  poco concentrati e magari un po’ annoiati, invece la novità è stata la rappresentazione svoltasi all’interno dell’Oratorio con tre attori che hanno interpretato in modo sublime una vecchia signora, la peste e il signor Loredan e insieme hanno guidato i ragazzi alla scoperta del come e del perché è stato edificato l’Oratorio proprio in quel luogo.
La musica suggestiva, le candele accese, i costumi hanno contribuito a riportare i ragazzi indietro nel tempo, nel 1700 quando l’edificio è stato costruito. E’ difficile trovare le parole per raccontare la sorpresa dei bambini nel vedere apparire i vari personaggi che si rivolgevano direttamente e loro per raccontare la storia, soprattutto la “peste” ha messo anche un po’ di timore e molta curiosità.
Anche le insegnanti che non conoscevano i particolari dell’iniziativa sono state prese alla sprovvista e hanno seguito la piccola rappresentazione con viva partecipazione.

(Docente della Scuola Primaria Statale “Pertini”)

La scuola primaria paritaria “Paola Di Rosa” di Badia Polesine, ha partecipato nell’Oratorio della B. V. della Salute ad un incontro/spettacolo finalizzato alla conoscenza del nostro territorio, nello specifico dell’Oratorio e della sua storia: quando è stato costruito, perché e da chi fu fondato. L’esperienza è stata molto positiva e ha suscitato negli alunni interesse e curiosità. Un particolare ringraziamento ai promotori che, attraverso la drammatizzazione, hanno saputo coinvolgere e catturare l’attenzione di tutti i bambini confidando che per il futuro vi possano essere altre iniziative coinvolgenti come lo è stata questa.

(Docente della Scuola Primaria paritaria
“Paola Di Rosa”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...