Festival Biblico 2017. “Felice chi ha la strada nel cuore” Si parte domani!

tratto da pag. 7 de “la Settimana” del 21 Maggio 2017

di Daniela Muraca

Il Festival Biblico che occupa dal 16 al 21, sei giorni del “maggio rodigino”, un mese particolarmente dedicato alle attività culturali strette intorno a conferenze, concerti, spettacoli, mostre. Il Festival è giunto quest’anno nel capoluogo polesano alla quarta edizione, al tredicesimo anno, invece, a Vicenza dove è sorto, città che rappresenta il cuore propulsore di una poderosa iniziativa che ha raggiunto ormai anche Trento, Verona, Padova, Vittorio Veneto.

CHIARA-foto-ufficiale-credito-fotografico-Giovanni-Gastel-540x700
CHIARA Domenica 21 Maggio ore 20 Piazza Vittorio Emanuele II
04-rullifrulli-kraken-web
RULLI FRULLI Venerdì 19 Maggio ore 21 Piazza Vittorio Emanuele II
Del-Boca-e-Moia
LORENZO DEL BOCA-ANGELO MOIA Sabato 20 Maggio ore 16 Accademia dei Concordi
Pupi_Avati_1
PUPI AVATI Venerdì 19 Maggio ore 18.30 Palabiblico in Piazza Garibaldi
Gian-Antonio-Stella
GIANANTONIO STELLA Domenica 21 Maggio ore 18 Palabiblico in Piazza Garibaldi

 

 

 

 

 

 

 

Si potrebbe affermare che nel Festival c’è molto di più di un semplice evento culturale, c’è la mobilitazione briosa di una cittadinanza attiva fatta di centinaia di sponsorizzazioni, contributi, partners, aggregazioni culturali e associazioni di volontariato, abbinata al patrocinio degli enti territoriali, Comune e Provincia, con in testa la Regione Veneto. La kermesse catalizza gli sforzi e la corsa organizzativa coincide singolarmente con il fine da integrare: la partecipazione, la coralità, la valenza comunitaria. Emblema di tutto questo, sabato alla stazione, il sorriso convinto di trentuno ragazzi dell’Istituto “E. De Amicis” accompagnati dall’insegnante Elisabetta Maletta, guida dei percorsi di alternanza scuola-lavoro che rappresentano una delle caratterizzazioni di rilievo del festival versione 2017.
I giovani sono un tassello importante del mosaico delle collaborazioni attraverso l’impegno degli iscritti all’indirizzo “Sistemi Informativi Aziendali” e “Grafica e Comunicazione” del De Amicis. I “colleghi” dello stesso Istituto, indirizzo Turistico, domenica 21 alle 16.15 indossano i panni dei “Ciceroni” alla scoperta della Rovigo più antica e suggestiva, mentre il giorno prima, sabato 20 alle ore 12 a scendere in campo sono gli studenti dell’istituto Alberghiero “G. Cipriani” di Adria con “Pane e Coraggio”, l’aperitivo biblico, ed il “Celio Roccati” poco più tardi alle ore 15 è nell’equipaggio della festa per ragazzi alla quale concorre anche il Museo della Giostra di Bergantino.

“Felice è chi ha la strada nel cuore”, è il titolo del Festival, un itinerario che in particolar modo ai giovani spetta compiere. Non solo ad essi, però, dato che il tema di fondo del Festival Biblico è il “viaggio” che apre e non chiude i confini.
Il Vescovo di Adria-Rovigo, Mons. Pierantonio Pavanello , ha affermato durante la conferenza stampa alla stazione: “il viaggio si esplica nell’incontro fra persone, gruppi, popoli. Il Festival si lega all’esperienza umana e propone la Bibbia, il suo messaggio su Dio che parla all’uomo. Per comprendere la Bibbia non possiamo prescindere dalle vicende umane che la Bibbia interpreta ed il vissuto umano può trovare nella Bibbia un riferimento. Musica, teatro, teologia, filosofia, che fanno parte dell’offerta culturale dell’evento, sono i vari registri comunicanti, gli ambiti di una riflessione completa sull’“umano” per conseguire quelle “felici contaminazioni” e nuove acquisizioni che ci arricchiscono tutti”.

L’Assessore Comunale alla Cultura Andrea Donzelli, soffermandosi sul gran lavoro di squadra che la macchina organizzativa richiede, ha poi aggiunto: “il “maggio rodigino” è vasto ed articolato, anche se forse manca per ora il “filo rosso” di un’egida culturale più omogenea. Il Festival Biblico è, ad ogni modo, in cima alla graduatoria degli eventi ed ai vertici dell’interesse della città che è tutt’altro che noiosa, anzi moltiplica la fruibilità di spazi culturali molto avvincenti. Il Festival, in particolare, è fra le attività il cui valore si misura “il giorno dopo”, per quello che lascia come segno di un cammino da intraprendere”.

Don Ampelio Crema,  Presidente vicentino del Festival Biblico ha proseguito: “Questo evento è una realtà generativa, un cammino che si sta svolgendo e che accresce gli incontri, la vita, la creatività. Siamo giunti al tredicesimo anno, sei sono le Diocesi coinvolte e tre le Regioni: Veneto, Trentino, e grazie ad un ingresso consentito a Vittorio Veneto, il Friuli. Dobbiamo portare la gente a porsi domande e questa è una festa da far proseguire”.
Se volessimo dunque individuare altre parole chiave per la grande manifestazione, potremmo considerare “costruttività”, “sviluppo”, “dinamismo”, mentre il viaggio continua ogni giorno con i suoi ritmi uniformi, come gli altoparlanti della stazione che ripetono in modo cadenzato e costante l’arrivo dei treni, come l’andirivieni dei passeggeri che transitano trovando alla stazione lo snodo tanto necessitato quanto transitorio per mete, impegni, obiettivi. Il Festival è metaforicamente una “sosta” per riflettere, per incontrarsi, per uscire anche, come si è detto nel corso della presentazione dello scorso sabato, “dal proprio buio”. A questo proposito si potrebbe ricordare l’aneddoto ricondotto ad un santo della Chiesa Orientale, San Serafino di Sarov, eremita che al termine dei periodi di isolamento pare salutasse chi incontrava dicendo: “Gioia mia!”. Il valore della gioia è la chiosa che si può desumere dall’intera impostazione del Festival, ma soprattutto il fatto che, come ha dichiarato il primo promotore Don Andrea Varliero “si tratta di un evento non solo culturale, ma spirituale, rivolto all’inclusività e che ben si configura per rinforzare la candidatura di Rovigo a capitale della cultura 2020”.      

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...