“Giro Tonda” i bambini rianimano il centro

DSC01147

“Come nascono le storie? Guardando ciò che ci circonda. Tenendo occhi, orecchie e braccia sempre aperte per accogliere e poi raccontare”. Lo ha detto ad una folla di ragazzini Maria Gianola, autrice ed illustratrice di libri per bambini, protagonista con il suo libro “Jorge e Pepito” , edito da Tunué nell’aprile scorso, dell’anteprima della rassegna Girotonda, presentata proprio ieri pomeriggio al Multispazio sezione ragazzi dell’Accademia dei Concordi.
Girotonda, il cui nome evoca appunto il girotondo dei bambini e la chiesa della Rotonda, è una rassegna di 5 appuntamenti dedicati ai più piccoli ed alle loro famiglie. Si svolgerà ogni giovedi, dal 14 giugno al 12 luglio, in piazza XX Settembre, dalle 21,00 in poi. Ad idearla e ad organizzarla l’Associazione culturale l’Asino d’Oro e il Viavai dei Piccoli con Carlotta Ravanello, Micol Andreasi, Chiara Ghinato, Franco Ravanello e Roberto Samiolo. A promuoverla è il Comune di Rovigo con l’Assessore alla Cultura ed alle Politiche Giovanili, Alessandra Sguotti, l’Accademia dei Concordi e con il sostegno della Fondazione Banca del Monte di Rovigo.
La promozione e la diffusione della pratica della lettura, la creazione di opportunità per le famiglie, ma anche e soprattutto la tutela di un luogo, tra i più belli della città e del Polesine intero, piazza della Rotonda sono tra gli obiettivi della manifestazione. “Tengo in modo particolare a questo evento – ha esordito l’assessore Sguotti – per tanti motivi, ma soprattutto perché tengo a Piazza XX Settembre, un luogo preso d’assalto troppo spesso da teppistelli ignari di ogni rispetto e senso civico”. “Un modo gentile – ha detto Carlotta Ravanello – per permettere a Rovigo ed ai suoi bambini di riappropriarsi di un angolo della città e farlo vivere di sorrisi, musica, parole”. “Un’occasione – ha aggiunto poi Micol Andreasi – per lasciarsi educare alla bellezza contenuta nelle storie protagoniste delle serate e della meravigliosa chiesa della Beata Vergine del Soccorso”. “E anche – ha concluso il dottor Fiorenzo Scaranello, consigliere dell’Accademia dei Concordi – un modo per ripensare la città a partire dagli spazi per i bambini e le famiglie. 
L’unico atto di civiltà capace di aprire ad un futuro migliore”.
Nell’attesa del primo appuntamento con la scrittrice Manuela Monari, ci pensa la veneziana Maria Gianola ai bambini: racconta la storia di Jorge e Pepito e poi assegna carta, forbici e colori e da spazio alla creatività!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...