Il messaggio del Vescovo per questa situazione politica

l Vescovo di Adria-Rovigo, mons. Pierantonio Pavanello, in considerazione delle attuali, critiche vicende che il nostro Paese sta attraversando, ha inviato una lettera a tutti i sacerdoti perché le comunità cristiane innalzino al Signore una preghiera per chiedere il bene del Paese e la soluzione positiva dei problemi. L’invito riguarda tutte le celebrazioni eucaristiche di sabato e di Domenica . La iniziativa in spirito di fede richiama la preghiera di San Giovanni Paolo II ed il suggerimento del Presidente della Cei apparso sul quotidiano dei cattolici Avvenire.
Ecco il testo della lettera del Vescovo ai sacerdoti:

Rovigo, 31 maggio 2018

Ai sacerdoti della Diocesi

Carissimi,
in questi giorni viviamo tutti sentimenti di smarrimento e preoccupazione per la nostra Italia assistendo all’aggravarsi della crisi politica seguita alle elezioni politiche del 4 marzo. Preoccupano non solo le conseguenze di carattere economico e finanziario determinate dall’incertezza politica, conseguenze che finiscono per colpire tutti ma in particolare le fasce più deboli e fragili della popolazione, ma anche il diffondersi di un clima di accesa conflittualità tra i sostenitori dei diversi schieramenti politici e la messa in discussione dello stesso sistema di regole costituzionali, che reggono la nostra convivenza civile.

In questo momento così delicato, come cristiani dobbiamo lavorare perché al di là delle divisioni prevalga la ricerca paziente e coraggiosa del bene comune. Come credenti ci sentiamo impegnati a chiedere al Signore di ispirare propositi di responsabilità e di solidarietà a tutti i cittadini e in particolare a chi è stato chiamato tramite il voto ad esercitare la rappresentanza politica.

Invito pertanto tutti i sacerdoti a prevedere nelle messe di sabato 2 e domenica 3 giugno una speciale preghiera per l’Italia. Secondo le circostanze si potrà predisporre un’apposita intenzione nella preghiera dei fedeli o recitare al termine della celebrazione la “preghiera per l’Italia”, composta da San Giovanni Paolo II nel 1994 in un altro momento di grande tensione per il nostro Paese. Se lo si riterrà opportuno, si potrà diffondere l’ “Appello per il bene comune” del card, Gualtiero Bassetti, Presidente della CEI.

Ringrazio per l’attenzione e porgo un fraterno saluto.

+Pierantonio Pavanello

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...