L’Andos fa il bilancio della stagione

di Thomas Paparella

Come ogni anno l’Associazione A.n.d.o.s di Rovigo ha ricevuto presso la direzione dell’Azienda Ulss 5 i giornalisti per informarli del bilancio che ha avuto l’iniziativa “Donne…il seno di poi”. Ad aprire la conferenza è stato il Direttore Sanitario dell’Ulss 5 il Dottor Edgardo Contato che ha sostenuto il lavoro che Ulss 5, Comune, Provincia e Andos hanno messo in campo e continuano a mettere in campo da anni contro la lotta del tumore al seno.
«L’ospedale di Rovigo è un centro d’èlite importante e riconosciuto anche a livello regionale per lo screening al seno. Io che ho lavorato anche in rinomati ospedali Emiliani vi posso dire che Rovigo non ha nulla da invidiare, addirittura è migliore». Ha proseguito poi il Dottor Contato «Tutto questo lo si deve anche al rafforzamento avuto con il reparto di Chirurgia del Dottor Facci e dell’Oncologa Primario la Dottoressa Oliani, stiamo inoltre cercando di aumentare la condivisione anche attraverso i privati per quanto riguarda lo screening». In seguito è intervenuta l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Rovigo, la Dott.ssa Patrizia Borile: «Mi associo a quanto detto dal Dottor Contato, soprattutto per il grande lavoro che sta svolgendo nel nostro territorio una realtà come l’Andos che ha come obbiettivo la persona e niente di più, e grazie a tutte quelle persone volontarie che si fanno in quattro per il bene comune. Come Amministrazione Comunale non possiamo che lodare l’impegno e il lavoro che da tantissimi anni svolge l’Andos». Non poteva mancare all’incontro la Presidente Provinciale dell’Andos, la Signora Anna Maria Cavallari Monesi che ha dapprima ringraziato le istituzioni e tutte le realtà che hanno contribuito a questo grande lavoro che ha aiutato a sensibilizzare lo screening del tumore al seno, in seguito ha voluto ricordare lo sforzo partito tanti anni fa e che continua ad avere ottimi risultati, sperando di continuare ad aumentare l’attenzione a questi casi.
Dello stesso punto di vista il Dott. Fabio De Grandis e il Dott. Antonio Gandolfi che sono i riferimenti medici dell’associazione e tengono sopratutto sotto controllo i numeri di questa importante iniziativa. «Negli ultimi anni c’è un grosso aumento di controlli che sta aiutando a monitorare alcuni casi scoperti per tempo e c’è inoltre un aumento di chi continua a controllarsi con grande attenzione».
L’invito infine è quello della tradizionale iniziativa dell’ “Ottobre Rosa”che è sempre l’inizio di una nuova stagione per la sensibilizazzione allo screening.

Nella foto: da sinistra il Direttore Sanitario dell’Ulss 5 Edgardo Contato, la Presidente dell’Andos Rovigo Anna Maria Monesi e l’Assessore
Patrizia Borile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...