Nomine in diocesi. Il Vescovo “Ringrazio i presbiteri ad avere accettato una nuova esperienza pastorale”

L’avvicendamento dei presbiteri negli incarichi pastorali, sia parrocchiali che diocesani, è un momento significativo e delicato della vita di una chiesa diocesana.
Per un insieme di fattori diversi, quest’anno gli avvicendamenti coinvolgono un numero piuttosto elevato di presbiteri. Per la mancanza di nuove ordinazioni, da un lato, e per l’avanzare dell’età dall’altro, non è stato possibile limitarsi semplicemente a sostituire i precedenti titolari dei vari incarichi ma è stato necessario cercare soluzioni nuove.
Se ciò ha indubbiamente costituito una fatica in più, è stata anche un’occasione e uno stimolo per pensare all’assegnazione dei presbiteri nell’ottica di quel «nuovo volto della comunità cristiana» su cui abbiamo riflettuto durante questo anno pastorale. Di qui ad esempio la scelta di individuare alcuni preti che potessero condividere la responsabilità pastorale di una zona vasta (che in futuro potrebbe allargarsi ad altre comunità vicine). Un segnale importante è anche l’avvio di alcune nuove esperienze di corresponsabilità e di vita in comune tra preti, sia della stessa età che di età diverse.
E’ stato importante maturare assieme, vescovo e preti, alcune scelte, accettando la fatica del confronto e costruendo assieme soluzioni rispettose delle esigenze personali dei preti e delle necessità delle comunità cristiane.
Ringrazio tutti i presbiteri che hanno accettato di iniziare una nuova esperienza pastorale per la disponibilità a rimettersi in gioco per servire al meglio il Popolo di Dio. In particolare un pensiero riconoscente e carico di affetto a quanti per ragioni di età e di salute hanno lasciato il ministero di parroco rendendosi disponibili a continuare il ministero in altra forma.
Invito tutti coloro che sono coinvolti ad accogliere con fiducia i cambiamenti: anche se ci costa modificare le nostre abitudini, affrontare situazioni nuove è sempre uno stimolo a rinnovarci e a impegnarci a crescere nella corresponsabilità, sia tra preti che tra preti e laici.
A tutti preti, laici, religiosi/e chiedo di mettere al primo posto la preoccupazione di essere «discepoli missionari», cioè cristiani impegnati a seguire la Parola di Gesù e a trasmetterla con la propria vita. In particolare ai laici chiedo di stare vicino ai propri preti (a chi lascia la parrocchia come a chi arriva), accogliendo ciascuno con la propria originalità e le proprie qualità, offrendo la propria collaborazione e superando la logica del «si è sempre fatto così».

+Pierantonio Pavanello Vescovo

Avvicendamenti nel Clero diocesano

RINUNCIANO ALL’UFFICIO DI PARROCO:

Don Mario Carmignola – Parroco di Gaiba

Mons. Giancarlo Crepaldi– Parroco di Ficarolo

Mons. Vittorio De Stefani- Parroco di Santa Sofia in Lendinara, Barbuglio e Saguedo

Don Stefano Maniezzo– Parroco di Papozze (con il permesso del Vescovo si trasferisce nella diocesi di Jesi )

Mons. Nazzareno Merlo– Parroco di Grillara, Marchiona e Piano

Don Ferdinando Salvan– Parroco di Trecenta e Sariano

Don Wanni Manzin– Unità Pastorale Commenda in Rovigo

NOMINE :

Don Nicola Albertin e Don Daniele Spadon – Santa Maria Maddalena, Occhiobello e Gurzone

Don Guido Lucchiari–  San Pio X in Rovigo

Don Fabio Bolognesi– Pontecchio Polesine e Guarda Veneta

Don Claudio Ghirardello–  Trecenta, Sariano e Pissatola

Don Antonio Rossi–  Lusia e Cavazzana

Don Rossano Marangoni–  Corbola e Santa Maria in Punta

Don Graziano Giuriati – Castelnovo Bariano e San Pietro Polesine

Don Massimo Guerra –  Ficarolo, Gaiba e Salara

Don Fabio Padovan–  Marchiona-Grillara, Piano e Rivà

Don Alberto Rimbano e Don Michele Samiolo– Santa Sofia in Lendinara, San Biagio, Barbuglio, Saguedo e Molinella

Don Daniele Bragante– già Parroco di Costa di Rovigo diventa Parroco anche di Villamarzana e Gognano.

NOMINE A VICARIO PARROCCHIALE

Don Nicola Brancalion– Vicario Parrocchiale di Adria Cattedrale

Don Nicola Renesto– Vicario Parrocchiale dell’Unità Pastorale di Castelmassa

NOMINE UFFICI PASTORALI

Mons. Giulio Bernardinello– Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro, giustizia e pace e salvaguardia del creato.

Don Luca Borgna– Educatore del Seminario diocesano e incaricato per la Pastorale Vocazionale diocesana

Don Enrico Turcato– Direttore dell’Ufficio diocesano per la Pastorale Giovanile

DIVENTANO COLLABORATORI PASTORALI

Don Luca Borgna– Collaboratore nella Parrocchia di Villadose

Don Mario Carmignola– Collaboratore nel Vicariato di Badia Polesine

Mons. Giancarlo Crepaldi– Collaboratore nella Parrocchia di Polesella

Mons. Vittorio De Stefani– Collaboratore nella Parrocchia di Adria Cattedrale

Don Ferdinando Salvan– Collaboratore nell’Unità Pastorale di Ficarolo, Gaiba e Salara

Mons. Valerio Valentini– Collaboratore nella Parrocchia di San Pio X in Rovigo

NUOVE UNITA’ PASTORALI

Costa di Rovigo- Villamarzana- Gognano

Ficarolo-Gaiba-Salara

Marchiona-Grillara-Piano-Rivà

Santa Sofia-San Biagio di Lendinara-Barbuglio-Saguedo-Molinella

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...