Il “Teen star” arriva a Rovigo con un corso di formazione

di Thomas Paparella

Lunedì 17 Settembre presso la sede della Caritas diocesana c’è stata la conferenza stampa di presentazione del corso formativo “Teen Star” sostenuto dal Centro Famiglia diocesano. Presenti il dottor Antonio Meo, uno dei formatori “Teen Star” a livello provinciale Stefano Siviero e il rappresentante nazionale, il Prof. Pietro Negri.
“Teen Star” è una realtà nata per aiutare i ragazzi e le famiglie a vivere e a conoscere la propria affettività e sessualità, soprattutto per cercare di rispondere a quelle domande che molte volte imbarazzano o che spesso i giovani non hanno il coraggio di porre.
Quest’anno Rovigo ospiterà un corso per formatori dall’ 1 al 4 Novembre, un corso per crescere e formare nuovi “tutor” che possano aiutare ed incontrare i giovani. Non è la prima volta che Rovigo ospita questo tipo di corso, già nel 2011 infatti ci fu un corso analogo a questo, come ha affermato il Dottor Meo.
«In quel frangente» racconta Meo «Si formò un gruppo di formatori che si divise per incontrare da una parte giovani in età della scuola media e un altro per quelli delle scuole superiori. Per motivi fisiologici nel tempo i formatori sono nettamente diminuiti, quindi rispetto alle richieste che abbiamo per attivare corsi non riusciamo a farli partire causa questa mancanza. Per questo ci siamo attivati nel far partire questo nuovo corso per trovare nuovi formatori».
A sostenere il corso nelle date di Novembre saranno esperti facenti parte di “Teen Star” Italia, in particolare la Dr.ssa Donatella Manzi (pedagogista) e la Dott.ssa Raffaella Pingitore che è una ginecologa che opera in Svizzera.
In Italia il corso ha avuto l’accompagnamento e sostegno anche del Miur , quindi per gli insegnanti che volessero diventare formatori e partecipare a questi corsi possono farlo come formazione di aggiornamento riconosciuta.
È intervenuto in seguito il Prof. Pietro Negri che ha descritto l’attivita di “Teen Star” nel suo concreto: «Teen Star cerca da sempre di essere l’equilibrio tra l’eccessivo permessivismo sul tema della sessualità e del suo contrario, cioè vedere la cosa come un aspetto “tabù”.
I formatori non devono dare un semplice manuale di uso ma devono accompagnare in questo cammino i ragazzi e le loro famiglie.
In sostanza “Teen Star” è anche un modo per aiutare, non solo in questi temi, il dialogo tra generazioni».
Al termine della conferenza c’è stato l’intervento di Stefano Siviero, insegnante di scuola primaria e formatore del “Teen Star” a livello provinciale, ha raccontato la sua esperienza di formatore e di come ci sia un forte bisogno di accompagnamento nei confronti soprattutto dei giovani: « Oggi lo smartphone purtroppo sostituisce troppo spesso l’uomo, “risponde” male alle domande dei ragazzi, confondendoli».
Le iscrizioni sono aperte e si possono effettuare tramite il sito internet http://www.teenstar.it .

teen star 1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...