Don Marcello Prandi è tornato alla Casa del Padre. Sacerdote Fidei Donum

di Gianni Azzi

Era tornato da poche settimane in Italia ed era ospite della Sorella a Lendinara. Era nato a Treponti di Molinella e a Molinella era stato battezzato.
Quando entrò in seminario nel 1946, proveniva da Rasa. Di lì con la famiglia si trasferì a San Biagio di Lendinara, ove celebrò la sua Prima Messa solenne. Fu cappellano in Cattedrale e li, fu – per la sua bella voce – nominato cappellano corale. Per qualche tempo fu a Castelmassa e poi a Corbola. Qui maturò la sua vocazione missionaria. Era il 1964 quando partì per l’America del Sud, approdando nel Venezuela. Rientrava in Italia per seguire all’Istituto di Sociologia Pastorale e terminato il corso di studi, ritornava in missione. Nel 1973 approda a Colimes De Balzar Guajas Guagiachil in Equador, ove rimarrà fino all’ottobre scorso.
Da oltre 35anni mi torna sempre in mente, una parola che Don Marcello disse ai cristiani di Concadirame: “mentalizzare”! Continuava dicendo: “bisogna avere Cristo nella mente e nel cuore per trasmetterLo e farLo conoscere”.
Gli daremo il nostro saluto
Giovedì 22 novembre l’ultimo saluto nella chiesa di San Biagio di Lendinara alle ore 15.30. La Liturgia funebre sarà presieduta dal nostro Vescovo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...