Archivi categoria: ROVIGO

Il sindaco incontra i giornalisti per gli auguri di Natale

di Thomas Paparella

Massimo Bergamin ha incontrato i giornalisti nel suo studio, nella mattinata di Venerdì 21 dicembre, il tutto per i consueti auguri di Natale.

Il sindaco di Rovigo ha aperto il suo intervento parlando dell’annata 2018: ” Se qualcuno deve criticare e parlare male della nostra città non è questo il luogo adatto. L’elenco che ho sottomano descrive perfettamente la bellezza e la capacità del nostro capoluogo, eventi che hanno portato a Rovigo migliaia di visitatori e che continueranno a portarli anche con il nuovo anno”. Numeri alla mano Bergamin ha elencato le varie iniziative cittadine che hanno avuto successo e che secondo il primo cittadino rendono il centro un posto su cui investire.

Successivamente l’attenzione è andata ai lavori pubblici e anche qui Bergamin si è soffermato sui numeri parlando dei costi, degli investimenti e di quello che porterà il nuovo anno: “Intanto installeremo 12 colonnine per le ricariche di auto elettriche e lo faremo in collaborazione con Enel, a Gennaio invece sarete tutti invitati all’abbattimento dell’ex biglietteria di Piazzale Di Vittorio, dopodichè si potrà cominciare ad investire anche su questo nuovo luogo”.

Altro luogo importante l’ex sede del Liceo “Celio” che nelle ultime settimane è al centro dell’attenzione per capire realtà potrà ospitare : ” Ho fatto di tutto perchè il Celio non si spostasse da lì, purtroppo ho dovuto accettare la situazione. Vi posso assicurare che non ci andrà la Polizia Locale, stiamo pensando ad una soluzione e ci sono diverse idee in campo”.

A proposito di Polizia Locale il primo cittadino si è soffermato sulla questione di armare i vigili descrivendone il bisogno: “Vi presenteremo gli acquisti fatti, sono convinto che sia un atto di importante riconoscenza per questi vigili che si occupano di difendere i cittadini”.

In chiusura ha preso la parola Maurizio Romanato del sindacato giornalisti chiedendo a Bergamin di portare a Roma una parola importante perchè non si definiscano i tagli dell’editoria voluti dal sottosegretario di Stato Vito Crimi.

Il Sindaco incontra la stampa per i consueti auguri di Natale

di Thomas Paparella
Come ogni anno lo studio del  sindaco di Rovigo è stato luogo del tradizionale incontro di auguri  alla stampa locale. Per il primo cittadino Massimo Bergamin un momento per fare un bilancio dell’anno appena trascorso ma anche  del giro di boa della sua amministrazione che  due anni e mezzo fa infatti, il 15 di giugno 2015, si insediava a Palazzo Nodari.
Nel percorso generale  di quest’anno il sindaco ha voluto sottolineare alcune “vittorie” della giunta comunale, dalla stagione teatrale che sembrava persa, alla riuscita della raccolta differenziata casa per casa fino alla delibera sul salario accessorio per i dipendenti comunali.
Naturalmente non ci sono solo vittorie ma anche qualche sconfitta come sottolinea lo stesso sindaco a partire dall’incubo strade distrutte che a detta del primo cittadino è il problema che lo fa dormire meno. “Purtroppo il motivo lo sapete tutti i soldi ci sono ma il governo con il patto di stabilità non ci permette di usare i nostri soldi come vogliamo”.
Un Bergamin a tutto tondo che ha voluto proprio enfatizzare le riuscite del suo mandato tra le quali c’è anche un sogno,  Rovigo capitale della cultura: “Quando l’allora assessore Donzelli venne da me con questa proposta decisi di intraprenderla come un viaggio, e quindi farò di tutto affinché quella che sembra una semplice provocazione possa diventare realtà, grazie anche al coinvolgimento di tutto il Polesine quindi non solo Rovigo capitale della cultura ma Polesine capitale della cultura”.
Come di consueto Il sindaco ha voluto infine augurare un buon Natale e un felice anno nuovo alle famiglie dei giornalisti e ha promesso sorprese e cambiamenti all’inizio del 2018, appena dopo le consuete vacanze.

Giovedì 20 Luglio il tradizionale “Grest in Piazza”

Giovedì 20 Luglio in Piazza Vittorio Emanuele II, come da tradizione, i Grest della vicaria rodigina si ritrovano in centro per festeggiare tutti assieme. Due i ragazzi che presenteranno la serata e accoglieranno il Vescovo Pierantonio, alla sua seconda presenza a questo evento. Presenti anche Don Silvio Baccaro e un membro dell’amministrazione comunale. I Grest coinvolti saranno : San Francesco, Borsea, Boara Polesine, Granzette, Grignano e San Bortolo; si esibiranno attraverso balletti, sketch e bans che hanno contraddistinto la loro estate.

La tradizionale festa in Piazza è un modo per dire grazie a tutti gli aiuto-animatori, animatori e coordinatori per il loro grande impegno nell’animazione dei più piccoli. Inoltre per ricordare alla città che le parrocchie d’estate non vanno in vacanza ma grazie all’impegno dei tanti volontari e nonostante le poche risorse disponibili, continuano ad impegnarsi nel loro servizio educativo e di testimonianza dei valori cristiani.

Lo spettacolo comincerà alle ore 21.

Polesine Fotografia 2017

tratto da pagina 12 de “la Settimana” del 9 Aprile 2017

Anche questa edizione di Polesine Fotografia sarà aperta come nelle passate edizioni dalla Maratona Fotografica “Tre temi in quattro ore”. L’appuntamento è domenica 9 aprile dalle ore 9 presso il bar Coghetto in Corso del Popolo a Rovigo. La maratona fotografica si svolgerà poi dalle 10 alle 14 termine entro il quale i concorrenti dovranno consegnare le fotografie scattate con macchine fotografiche digitali compatte o reflex. I premi in palio offerti da RCE di Rovigo sono una stampa su tela di dimensioni 50×70 messi per il primo classificato. Le premiazioni si terranno poi sabato 22 aprile a Villa Boadoer a partire dalle ore 16.00 quando si entrerà nel vivo della manifestazione “Polesine Fotografia”. Mostre che resteranno a disposizione del pubblico fino al 14 maggio 2017.
La manifestazione nasce da un gruppo spontaneo di fotoamatori ed è sostenuta dalla Provincia di Rovigo, dal Comune di Fratta Polesine, da Rovigo Banca, e da altri sponsor locali.
Filo conduttore che lega l’edizione di quest’anno è il tema “Viaggio nel sacro”. Ad esporre in Villa Badoer ci saranno autori di grande spessore, riconosciuti in ambito nazionale: Mario Lasalandra un maestro del bianco e nero; Dave Jordano: fotografo americano; Nausicaa Giulia Bianchi; Francesco ; Francesca Serotti e Carlotta Zarattini; Paola Fiorini; Mirella La Rosa e  Stefano Barattini.
Completano questa ricca edizione le opere provenienti dai gruppi fotografici del Polesine:
Fotoclub 85 – Villanova del Ghebbo (RO)
Click and Flash – Costa di Rovigo (RO) – Fotoclubcavarzere (VE) presso Museo Il Manegium.

Programma
Domenica 9 Aprile: Maratona Fotografica.
Sabato 22 Aprile: ore 16 inaugurazione mostre e premiazione maratona fotografica;  ore 17 incontro con l’autore Mario Lasalandra.
Sabato 13 Maggio: ore 16.30 incontro con l’autore Paola Fiorini (presentazione libro d’artista Do Ut Des);  ore 17 incontro con l’autore Francesco Comello vincitore terzo premio Daily Life Stories World Press Photo 2107 (proiezione del lavoro l’Isola della Salvezza).
Domenica 14 Maggio:  dalle 10 alle 17 workshop sul ritratto con Nausicaa Giulia Bianchi (massimo 20 iscritti se la richiesta è maggiore l’artista si è resa disponibile per duplicare l’evento sabato 13 Maggio).